Preghiere - Il mio mondo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Preghiere

I miei pensieri

PREGHIERA PER LA PACE

Luce nei miei occhi,
voce nelle mie orecchie,
pensieri nella mia mente.
Vedo ed ammiro il mondo e le sue bellezze,
ascolto la parola del mio fratello,
rifletto con la mente piena di pensieri,
che non riesco ad ordinare perché troppo grandi.
Chiedo aiuto a Te, Signore!
Perché la mia anima si sta perdendo
in mezzo a tanta falsità.
Questo mondo,
che Tu hai creato pieno di cose meravigliose,
sta andando in rovina per colpa degli uomini
crudeli e assetati di potere e gloria.
Ascolta la mia preghiera,
porta la pace ancora una volta
e ricordaci la cosa più importante
amare il prossimo come noi stessi!
Amen.

SABINA febbraio 1996


DIO SALVA L'UOMO

 
Dio creatore del mondo, della terra, del mare,
della flora e della fauna, del cielo,
delle stelle e della luna, del sole e di tutti gli altri pianeti,
hai creato tutto questo per darlo all'uomo,
che non sa viverci in armonia e che sta distruggendo,
con la sua stupidità, tutte le cose belle che solo Tu puoi darci.
L'uomo, questo "animale intelligente"
che si crede in grado di dominare tutto l'Universo,
forse anche il Paradiso,
e pensa di sapere cosa è bene e cosa è male.
Povero illuso! Non conosce la Tua ira!
Gli indiani vivono, da secoli, secondo la Tua volontà
senza distruggere la natura,
ma sono stati "civilizzati"
da gente che di civile non ha niente.
Padre guarda il mondo
e dimmi come sarebbe se fosse il Paradiso?
Dimmi per chi sarà il Paradiso,
se i tuoi figli non sanno neppure apprezzare
ciò che è bello nella terra?
Ma, forse, Tu sai cosa fare per salvare il Creato
e per far aprire gli occhi all'uomo
prima che danneggi se stesso, oltre la natura.
Fa che veda le foreste, gli animali, il mare,
il cielo, le stelle, la luna e tutto l'Universo
con i Tuoi venerabili ed amorevoli occhi!
Fa che veda tutto ciò con gli occhi del cuore,
perché capisca che hai creato il mondo per lui.
Dio salva l'uomo da se stesso!

SABINA 15.7.98


RICORDI, DIO?


Ricordi, Dio?,
da piccina ero molto biricchina,
mi piaceva saltare dal camino
e la mamma mi sgridava,
perché aveva paura che mi facessi male.
A due anni e mezzo tutta la mia vita è cambiata, ricordi?
Avevi in serbo per me un destino diverso
da come lo volevo io;
pensavo fosse una punizione,
poi ho capito che era qualcosa
per farmi sentire più vicino a Te,
già stabilito prima che nascessi.
Ho imparato presto cos'è il dolore e come conviverci.
Non ho mai potuto giocare come gli altri bambini,
molte cose non riuscivo a farle,
ma non mi sono mai demoralizzata
perché sapevo che c'eri Tu
e che avevo la famiglia
e gli amici sempre vicino.
Guardami Dio, ora ho venticinque anni;
qualcuno dice che ho un carattere forte,
ma io penso che se provi il dolore su te stesso
o decidi di affrontarlo e cerchi di conviverci,
oppure ti lasci andare alla deriva e scegli di non vivere.
Io sono fortunata perché ho una famiglia
che mi protegge ed è sempre presente.
Purtroppo molti bambini non hanno nessuno
cui affidarsi e devono affrontare la vita da soli.......
Oh Dio, posso sopportare il mio dolore,
ma non le sofferenze dei bambini soli e indifesi che,
oltre ad essere in una condizione difficile,
spesso subiscono violenza e ingiustizie!
Padre Onnipotente, lo so che tutti abbiamo le nostre colpe,
che il mondo era migliore quando Tu lo hai creato,
ma ti prego guardaci e aiutaci sempre!
Se il mondo non ti piace più, come a volte capita a me,
pensa alle cose belle che ancora ci sono
e non permettere che l'uomo le distrugga.
Per questo, ti ringrazio Dio!

SABINA 20.7.98


SIGNORE LIBERAMI!


Fammi uscire!
Liberami da questo male!
Fammi uscire dalle tenebre del dolore!
Perché non posso stare in pace,
nemmeno con me stessa?
Perché lo spirito del male
non mi lascia riposare
e non la smette di farmi male?
Mi è difficile capire
perché ce l'ha tanto con me.
Io voglio solo vivere la mia vita
come tutti gli altri.
Non pretendo molto!
Signore, vieni in mio aiuto!
Ho bisogno, ora più che mai,
della Tua forza e del Tuo coraggio
per superare questo momento difficile.
Solo Tu puoi capire la mia sofferenza,
Tu che hai patito per tutti gli uomini
e non ti sei mai lamentato.
Io sono una comune mortale
e non ho il coraggio che hai avuto Tu.
Da sola non posso vincere il demonio
che mi reca tanto dolore,
aiutami a sconfiggerlo
per essere di nuovo in pace insieme a Te.
Aiutami ad uccidere il dolore una volta per tutte.
Non permettere che io soffra ancora,
non abbandonarmi!
Signore libera e purifica il mio corpo
e la mia anima.
Rendimi sana, se è la Tua volontà!
Amen.

SABINA 14.8.98

SPIRITO

Vola in alto nel cielo terso!
Vola sopra acque limpide e incontaminate!
Vola..........., oh Spirito!
Da lassù veglia sul mondo.
Vieni a prendere la mia anima
e portala a vedere l'Universo.
Donami le ali perché possa scappare
da questo mondo che mi opprime.
Fammi vedere cose che quaggiù non esistono più
e tienimi lontano dal dolore e dalla tristezza.
Fammi sentire felice e cancella il pianto dal mio cuore!
Fammi ritrovare i valori perduti della vita!
Oh Spirito!, porta questa preghiera a Gesù
e digli che aspetto, con impazienza, il suo aiuto
perché guarisca la mia anima e la renda pura.
Oh Spirito!, chiedi al Signore se può aiutare chi soffre
e  che lo liberi dalle tenebre del male.
Chiedigli di rendere il sorriso a chi non ne ha più
da dare agli altri e a quelli che non sanno sorridere
perché non l'hanno mai fatto.
Spirito ti affido questa preghiera,
portala a Dio come una supplica da parte mia,
che soffro, ma che ho tanta speranza
in un futuro migliore!
Amen.

SABINA 30.8.98


GIORNI DI SOLITUDINE


Questo sole invernale riscalda le giornate, altrimenti fredde e grigie.
E’ difficile il trascorrere dei miei giorni,
nella solitudine fra queste quattro mura
che ormai conosco a memoria.
La prigione della mia anima è questa casa!
Rifugio sicuro e sereno
nei momenti di paura e odio del mondo esterno,
ora luogo di desolazione
ed oppressione del mio spirito libero.
I miei pensieri sono confusi,
la mia sicurezza è svanita,
la mia serenità è persa
nell’oblio del dolore fisico e spirituale.
Perché Dio non vieni in mio aiuto?!
Ti ho forse offeso, tradito, dimenticato
fra questi miei dubbi ed incertezze banalmente terrene?
Ti chiedo umilmente perdono,
se ho fatto veramente questo verso la tua Divina benevolenza!
Vorrei non ricadere più in questo torpore,
ma so che questo mio corpo debole
verrà sopraffatto ogni volta dal maledetto dolore!
Ogni prova superata è un nuovo inizio di vita,
ogni vittoria è dovuta alla tua Presenza accanto a me.
Ora sento che mi sei vicino,
stai leggendo queste mie righe;
il tuo Spirito guida la mia mente e la mia mano.
Non ho più paura della solitudine,
perché so che al mio fianco ci sei Tu!
Come un fiore rinasce dopo il freddo e gelido inverno,
così la mia anima rinasce grazie al Tuo Divino calore.
E’ grande il coraggio che infondi nel mio cuore,
e un grazie non basterà come ricompensa,
ma spero che con queste mie poche righe
Tu comprenda la mia eterna riconoscenza
verso il Tuo Amore Divino!
Con amore e serenità, una tua piccola figlia…

SABINA 12.02.01


BREVE DIALOGO CON DIO


Sfumature di bianco
nel cielo azzurro
trasportata dal vento
sento la sua Voce
che mi sussurra
“Ti voglio bene figlia mia!”
con il cuore io dico
“Grazie Padre mio!”

SABINA 26.05.03

 
Torna ai contenuti | Torna al menu